cenni geografici sul Trentino - Lago Park Hotel Molveno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

cenni geografici sul Trentino

Trentino
 
Il Trentino si estende su di una superficie di poco più di seimila  chilometri quadrati   da una altitudine di 68 m slm   del Lago di Garda sino  ai 3700 e più del Monte Cevedale.
Il letto del fiume Adige con le valli  dallo stesso solcate (Valle dell'Adige e Val Lagarina)  divide nettamente in due parti la Provincia di Trento.
Le valli e i monti.
Ad  Est del fiume Adige   si elevano i Gruppi Dolomitici del Latemar, Catinaccio,  Sella, Sassolungo,  Marmolada,  Pale di San Martino, Lagorai, Cima D'Asta, Gronlait-Fravort, e più a sud Vigolana, Pasubio Carega. In questo versante   si trovano le Valli di Fiemme,  Val di Fassa,  Val di  Cembra solcate dal Fiume Avisio,  l'Altipiano di Pinè, la Valle dei Mocheni  bagnata dalle acque del Fersina,  la Valsugana con i laghi di Levico e Caldonazzo dal quale nasce il  Fiume Brenta, le Valli del Primiero  e del Tesino con l'Altopiano del Vanoi, gli Altipiani di Folgaria Lavarone e Luserna, l'altipiano della Vigolana. Più a sud  troviamo la Vallarsa.
Altre Valli e altri massicci montuosi  si elevano ad ovest: Valle di Non e Valle di Sole solcate dal Fiume Noce, Valle di Bresimo, Valle di Rabbi, Valle di Pejo, Val Meledrio, Val Rendena  bagnata dalle acque del Fiume Sarca, Valle del Chiese, Valli Giudicarie   con il lago di Tenno, Valle dei Laghi (Terlago, Cavedine),  Valle del  Basso Sarca  dal Lago di Castel Toblino sino alla  piana di Arco giù giù sino al Lago di Garda.   Delimitano a sud-ovest il territorio trentino le Valli di Ledro e  la Val d'Ampola. 
Il Massiccio della Paganella-Gazza, il Monte di Mezzacorona  con le Cime di Vigo, l'altipiano della Predaia, Il massiccio del Roen, il Penegal, la catena delle Maddalene, il gruppo Vioz  Cevedale   si elevano a Nord  ovest di Trento e segnano il confine con  l'Alto Adige. Il gruppo delle Dolomiti di Brenta   è lambito dalle Valli di Non, Val di Sole, Val Meledrio, Val Rendena, Valli Giudicarie, dal  Lago di Molveno e dall'Altipiano della Paganella. 

I Parchi e le Riserve Naturali
Nella provincia di  Trento  vaste aree sono  adibite a Parco Naturale: il più esteso, interamente  trentino,  è il Parco Naturale Adamello Brenta. Da segnalare poi il Parco Nazionale dello Stelvio,  il Parco Naturale   Paneveggio-Pale di San Martino. Completano il quadro delle "aree naturali" quali la Riserva Integrale  delle Tre Cime del Monte Bondone, la Riserva Guidata  del Bes Cornapiana  alle pendici del Monte Baldo, la riserva  guidata di Campobrun - Monti Lessini  e quella della Scanuppia Monte Vigolana.
I centri termali più rinomati della provincia sono  Pejo, Rabbi, Levico, Comano, Roncegno, Sant'Orsola, Caderzone.
Tra i principali centri abitati oltre al capoluogo Trento  si segnalano  Rovereto,  Pergine, Lavis,  Riva, Arco, Mezzolombardo, Mezzocorona, Cles, Malè, Tione, Cavalese, Predazzo, Borgo, Mori, Ala.
Le località turistiche di maggiore rilievo  sono  Riva del Garda, Torbole,  Folgaria, Lavarone, Levico,  Fiera di Primiero, San Martino di Castrozza,  Canazei, Moena, Vigo di Fassa, Dimaro, Fondo, Madonna di Campiglio, Pinzolo, Molina di Ledro, Brentonico, Baselga di Pinè,  Andalo e Molveno.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu