Lago Mandrone, Val di Genova - Lago Park Hotel Ristorante Molveno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Lago Mandrone, Val di Genova

Trentino > Laghi del Trentino
luogo di partenzaMalga Bedole
dislivello910
durata5 ore, andata e ritorno
difficoltàdi medio impegno, ripido
quota max2449 m.
noteper strada forestale, s.241, e sentiero 212 e 236 
La Val di Genova è una delle più rinomate vallate del Trentino: si distende per oltre 15 chilometri in direzione est ovest sino al cuore del Gruppo dell'Adamello. Lungo il fondovalle scorre impetuoso il Sarca di Genova: numerose cascate rendono  lo scenario davvero speciale. Le più rinomate sono le cascate di Nardis e le cascate del Lares. Altissime vette contornano la valle  nei tre lati: dal Crozzon del Diavolo al Crozzon di Lares e al  Crozzon di Folgorida,  A Ovest Lobbia Alta  e Mont Mandron, Corno di Bedole, Punta Pisgana, Cima Payer. A nord iniziando da oriente si susseguono: Cima Lancia, Cima  Dalgun, Cima Tamale, Cimon delle Gere, Cimon delle Rocchette,  Ago di Nardis, Monte Botteri, Monte Gabbiolo, Monte Cercen, Cima Busazza, Cima Presena. Il Lago Mandrone si trova a quota 2409  nei pressi dell'omonimo rifugio: di fronte verso  sud ovest le vedrette del Mandrone e delle Lobbie. Poco distante si trova il Lago Scuro  raggiungibile dal Centro Studi Payer imboccando il sentiero 209.  La Val Genova si imbocca a Carisolo, Val Rendena. Con la vettura si arriva sino al parcheggio in località Todesca (in stagione c'è un servizio navette che porta sino a Malga Bedole). A circa 15 minuti dalla malga si incontra il rifugio Bedole. Qui si imbocca il sentiero 212 che dopo 90 tornanti e circa 2 ore e mezzo porta al magnifico Rifugio Mandron, Città di Trento, m.2449. Il Lago si trova a pochi minuti nel piano sottostante  seguendo il s.236 che porta al rifugio Lobbia Alta, dedicato ai Caduti dell'Adamello. Tutto il tragitto si svolge con scenari di assoluti rilievo paesaggistico e naturalistico. Vistose sono anche le testimonianze delle epiche vicende della grande guerra.
Immagini della Val di Genova e del Lago Mandrone
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu