Dalla Val Ambiez alla Val Massodi e discesa a Molveno - Lago Park Hotel Molveno

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dalla Val Ambiez alla Val Massodi e discesa a Molveno

Lago Park Hotel > le nostre escursioni
 
Dislivello in salitam.800
Dislivello in discesam.1300, (1800 nel caso di discesa diretta a Molveno senza utilizzare la cabinovia di Pradel)
quota massimam.2552, Bocca di Brenta
tempo di percorrenza escluse le pauseore 8 - 9
difficoltà
impegnativo per i dislivelli, breve facile tratto atterzzato sul s. Palmieri alto
noteDa Molveno a San Lorenzo con auto propria. Da San Lorenzo al Rifugio Al Cacciatore, m.1821, salita con taxi-jeep
 
Percorso e descrizione:
lunga affascinante escursione  che prevede la traversata dalla Val di Ambiez alla Valle dei Massodi, passando lungo la Pozza Tramontana ai piedi della Cima Tosa e Cima Margherita. Scenario severo di assoluto rilievo. Si incontrano i Rifugi Cacciatori San Lorenzo, raggiunto con servizio jeep, Agostini, Pedrotti, Selvata. Croz dell'Altissimo.
Si parte da Molveno e ci si porta a San Lorenzo in Banale dove con un servizio jeep si arriva a quota 1821, Rifugio Al Cacciatore san Lorenzo in Val d'Ambiez. Di qui attraverso il sentiero 325 o 325 b si giunge al soprastante Rifugio Silvio Agostini, m.2410, ai piedi dell'anfiteatro naturale  costituito  dalle imponenti pareti sud di Cima Tosa e di Cima Ambiez, la prima e la quarta per altezza d tutto il Gruppo.  L'itinerario prevede la traversata al rifugio Pedrotti scegliendo l'itinerario meno impegnativo, vale a dire il sentiero Palmieri che inizia alla Forcolota di Noghera.  Il sentiero Palmieri, alto e basso, corrono paralleli ad ovest della impressionante Pozza Tramontana, vasta depressione glaciale dove in tempi remoti sussisteva un lago di circo, ora scomparso per via del terreno carsico.
Ancora più a monte del Palmieri, quasi parallelo, corre il sentiero attrezzato Brentari, che superata la Sella della Tosa  attraversa le vedrette della Tosa e di Cima Margherita. L'orizzonte a sud è  chiuso dalle strapiombanti pareti del Monte Daino che delimitano la Pozza Tramontana, verso nord si stagliano le cime Margherita e Brenta Bassa, a ridosso della quale, ad est, sorge il Rifugio Tommaso Pedrotti. Sino a qui circa 4 ore e mezzo di cammino,  siamo al punto più alto della traversata, se si esclude una opzionale puntatina alla Bocca di Brenta, facilmente raggiungibile dal rifugio per un camminamento, s.318, incavato nella roccia. Dopo la sosta pranzo si inizia la lunga "galoppata" in discesa per la val Massodi, raggiiungendo e superando i Rifugi Selvata e Croz Altissimo. Dal Pedrotti a Molveno circa 3 ore. 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu